Trattamento delle smagliature con i Laser Frazionati

Le smagliature rappresentano delle lacerazioni del derma conseguenti a significative distensioni e stiramenti della pelle pelle.

Che cos’è

Le “striae distensae”, volgarmente chiamate smagliature, rappresentano delle lacerazioni del derma (la parte più profonda, strutturale, della pelle) conseguenti a significative distensioni e stiramenti della pelle pelle.
Una delle principali cause di questo frequentissimo inestetismo è la scarsa elasticità cutanea, associata a fattori genetici ed ormonali, che si manifesta tipicamente in corso di gravidanza, allattamento, rapido dimagrimento o aumento di peso, terapie farmacologiche prolungate a base di cortisonici.
Le sedi più spesso interessate sono le mammelle, l’addome e i fianchi, i glutei e le cosce. Mentre le smagliature di più recente comparsa appaiono arrossate, quelle più datate hanno un colorito bianco perlaceo.

Il ruolo del laser frazionato

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che un valido aiuto nella terapia delle smagliature è rappresentato dal trattamento con Laser CO2 ed Erbium Glass frazionato. Tali tecnologie consentono, mediante uno speciale scanner computerizzato, di suddividere o appunto “frazionare” il raggio Laser in tanti piccoli fasci di luce che, portati ad una precisa profondità nel derma, determinano due fenomeni contemporanei.

  • Il primo è rappresentato dalla retrazione delle fibre collagene, che costituiscono “l’impalcatura” strutturale ed elastica della nostra pelle, inducendo il riavvicinamento dei margini della smagliatura rendendola meno evidente.
  • Il secondo consiste nella stimolazione alla produzione di nuove fibre collagene ed elastiche da parte di cellule specializzate chiamate “fibroblasti” inducendo la ristrutturazione cutanea del derma danneggiato.

Modalità di trattamento

Il trattamento consiste di 4-5 sedute successive distanziate di 30-40 giorni. In occasione di ciascuna seduta la cute viene detersa, disinfettata e talora pre-trattata con crema anestetica o ghiaccio. L’energia laser viene quindi erogata direttamente su ciascuna smagliatura. Residuano un moderato fastidio e/o un lieve bruciore per circa 24 ore ed arrossamento per una decina di giorni.

Risultati e loro durata

Il ciclo di trattamento con Laser CO2 ed Erbium Glass frazionato consente di rendere progressivamente meno evidenti le smagliature, non di farle scomparire.
Pur considerando una certa variabilità individuale, i risultati, di lunga durata, sono generalmente considerati soddisfacenti.

Impedenziometro e compozione corporea

L’impedenziometro è uno strumento sofisticato e di semplice utilizzo che consente di misurare l’impedenza del corpo umano attraverso la quale è possibile scomporre il peso di una persona in massa magra, massa grassa, acqua intra ed extracellulare. L’esame impedenziometrico serve per capire se siamo magri pur pesando molto o invece grassi pur pesando poco.

Qual è l’utilità dell’impedenziometro?

Solo uno specialista può analizzare la composizione corporea con impedenziometro. Uno strumento professionale non invasivo che permette un’analisi molto attendibile del grasso corporeo, della massa magra e degli altri liquidi corporei in pochi minuti. Una stima precisa dei dati corporei costituisce un ottimo punto di partenza per iniziare a stilare un programma per perdere peso. Sia i dietologi che i pazienti in sovrappeso non possono fare a meno di misurare la composizione corporea con impedenziometro. Il che significa selezionare la qualità e la quantità della Massa magra o Fat Mass che consuma di più, la Massa Magra o Fat Free Mass che ha un consumo più basso e l’Acqua corporea o Total Body Water.

Si è grassi non in rapporto al peso fatto registrare sulla bilancia ma in base al grasso che allo specchio vediamo appesantire la nostra fisionomia e che ora è diventato una misura facilmente accertabile. Pertanto se sono alto 170 cm – peso 100 kg e ho una massa grassa del 30% allo specchio non vedrò il corpo di un culturista dalle grosse membra scolpite dalla fatica ma quello di una persona sedentaria grassa, e anche se perdo 30 kg e ho raggiunto il peso che può essere considerato ottimale per la mia altezza secondo il calcolo del BMI (Body Mass Index = Kg/m²) mi vedrò sempre come un sedentario grasso anche se deperito qualora la percentuale di Massa Grassa rimanesse del 30%.

La perdita della massa muscolare – diminuendo il dispendio energetico basale – comporta una maggiore facilità ad ingrassare, stanchezza, pallore, svogliatezza e bisogno di quegli alimenti ad alto Indice Glicemico: dolci – frutta – prodotti da forno – bevande energetiche che sono i più difficili da “smaltire”.

Come funziona

Il tessuto adiposo ha meno acqua e pertanto offre una resistenza maggiore rispetto al tessuto muscolare. Con gli elettrodi posti su mani e piedi, la persona deve assumere una posizione distesa, rilassata, con braccia e gambe allargate. L’impedenziometro, collegato tramite elettrodi al paziente, misura la resistenza che il corpo oppone al passaggio di una corrente debolissima ad altissima frequenza (50.000 Hz), del tutto inavvertita dal paziente. Ricavato il valore dell’impedenza corporea, tramite alcuni algoritmi e con l’ausilio di un computer, si risale al contenuto di acqua corporea, intra ed extra cellulare e, ai valori di massa magra e di massa grassa.

Partire dal metabolismo basale

Calcolare l’indice di consumo calorico

Ogni soggetto ha un metabolismo basale che corre a ritmi diversi. Più o meno veloce o più o meno lento. E’ fondamentale capire qual è esattamente l’indice di consumo calorico di ogni individuo a riposo. A questo proposito l’impedenziometro fornisce dati preziosi per intraprendere un percorso di dimagrimento efficace. Con una mappa che traccia la ripartizione totale della massa grassa e della massa magra nel corpo di ogni individuo, si ha la certezza di poter creare un regime alimentare adatto a ciascuno e perciò efficace.

La tua salute inizia qui

Appuntamenti flessibili e cure urgenti.

Chiama — +39 351 55 36 973

3 + 10 =