Epilazione Laser

L’epilazione laser è un trattamento sempre più in voga tra tutti coloro che, sia uomini che donne, cercano una soluzione “definitiva” per eliminare la peluria indesiderata.

Epilazione Laser

L’epilazione laser è un trattamento sempre più in voga tra tutti coloro che, sia uomini che donne, cercano una soluzione “definitiva” per eliminare la peluria indesiderata. È in continuo aumento il numero di persone che preferisce il laser ai più classici metodi di depilazione, come ceretta o il rasoio.

Che cos’è l’epilazione Laser

È il processo secondo cui viene eliminato il pelo per intero, compreso il bulbo pilifero. L’epilazione laser è un metodo di depilazione che seduta dopo seduta garantisce l’assottigliamento della peluria, ne rallenta la ricrescita e garantisce, quasi, la sua totale scomparsa. Non è considerata una depilazione definitiva, in quanto anche dopo il trattamento è necessario fare una o due volte l’anno delle sedute di mantenimento per garantire risultati duraturi nel tempo. L’epilazione laser sfrutta le proprietà termiche di un fascio di luce ad alta frequenza. In poche frazioni di secondo il calore viene trasferito al pelo, provocando così la distruzione del bulbo e della cellula pilifera, che in questo modo non è più in grado di generare peli per lunghi periodi di tempo. Nello specifico questo trattamento è conosciuto come fototermolisi selettiva, la luce del raggio laser viene assorbita dalla melanina contenuta nel fusto del pelo e trasmessa, sotto forma di calore, al bulbo, in questo modo viene inibita la capacità di creare un nuovo pelo. È bene ricordare che con il laser non si riescono a danneggiare tutti i peli, ma solo quelli in fase di crescita, cioè la cosiddetta fase “ANAGEN”.

Le fasi di crescita del pelo

È importante sapere che i peli attraversano un ciclo di crescita che si suddivide in 3 fasi, ognuna delle quali può durare diversi anni. Non tutti i peli sono nella stessa fase allo stesso momento, questo è il motivo per cui sono necessarie diverse sedute di epilazione laser per eliminare definitivamente tutti i peli superflui.

  • Fase Anagen, è la fase di crescita, in cui la radice è più grande e più visibile. È questa la fase in cui l’epilazione laser è la più efficace. Questa fase può durare dai 3 ai 7 anni.
  • Fase Catagen, è la fase di involuzione del pelo, durante la quale questo si scinde lentamente dalla radice, fino a separarsene completamente, cadendo. La fase catagen dura circa 1 settimana.
  • Fase telogena, il bulbo è a riposo, ha terminato il suo ciclo di crescita ed è invisibile. È la fase meno indicata per eseguire una sessione di epilazione laser.

Non essendo tutti i peli nella stessa fase allo stesso momento e potendo lavorare solamente con i peli in fase di crescita (Anagen), sono necessarie diverse sedute per raggiungere un buon risultato. Tra una sessione e l’altra bisogna evitare l’utilizzo di cerette o qualsiasi altra depilazione a strappo per non interrompere il ciclo di crescita.

Chi è il candidato ideale

Le persone con peluria scura e pelli chiare sono quelle che hanno una migliore risposta al trattamento. Per le persone in età avanzata e con peli per la maggior parte bianchi, il laser non è una buona opzione in quanto questo colore riflette la luce e non attacca il pelo. Per quanto riguarda l’età, fin dalla pubertà è possibile sottoporsi a questo trattamento, anche se bisogna tenere in conto che a causa dei cambiamenti ormonali propri dell’adolescenza i peli potrebbero comparire nuovamente.

Quali parti del corpo è possibile depilare

È possibile utilizzare questo metodo di rimozione dei peli su tutto il corpo e sul viso, includendo anche i genitali e le zone più delicate come inguine e ascelle. L’epilazione laser viene sempre più utilizzata per rimuovere i peli dal viso e dal collo, come alternativa per combattere l’irsutismo, e sul corpo come buon rimedio in tutti i pazienti che manifestano una follicolite infiammatoria post depilazione con i classici metodi della ceretta o del rasoio.

Come prepararsi a una seduta di epilazione laser

Non sono necessarie particolari accortezze prima di recarsi alle sedute di epilazione laser: bisognerà solamente radere accuratamente la zona che si andrà a trattare. Si consiglia di farlo uno e due giorni prima e non applicare nessun tipo di crema, profumo o deodorante per evitare irritazioni della pelle. Prima di sottoporsi a questo tipo di trattamento è necessaria una visita specialistica che stabilisca il fototipo e lo stato cutaneo, il colore e lo spessore del pelo, il numero dei peli presenti in modo da scegliere la tipologia di laser più adatta. Il medico stilerà un quadro completo dello stato di salute generale del paziente, per escludere l’eventuale assunzione di farmaci controindicati all’epilazione laser e relativi esami clinici in caso di irsutismo.

A questo punto sarà il medico a indicare il numero di sedute necessarie e quali sono i risultati che si spera di ottenere attraverso l’utilizzo di varie tecnologie. Per una migliore riuscita del trattamento è sconsigliato sottoporsi a sedute di lampade abbronzanti ed è bene limitare l’esposizione solare nelle tre settimane precedenti. L’autunno e l’inverno sono i periodi più idonei per sottoporsi a un trattamento di epilazione laser.

Come si svolge una seduta di epilazione laser

È un trattamento non invasivo che si svolge in ambulatorio e non richiede anestesia. La zona interessata dev’essere precedentemente depilata con un rasoio perché il pelo verrà bruciato e la vaporizzazione potrebbe provocare scottature. Inoltre il pelo lungo appresta l’energia del laser nella parte più superficiale del pelo senza poter raggiungere il bulbo. Prima di procedere alla depilazione viene applicato un gel rinfrescante necessario per aumentare l’assorbimento del raggio laser da parte del pelo. L’impostazione della luce del laser, la potenza e la frequenza variano a seconda delle caratteristiche del pelo, al fototipo e alle lesioni o imperfezioni della pelle. A seconda della zona a trattare variano anche le tempistiche, che partono dai 15 minuti per zone piccole, si calcoli che ogni impulso laser agisce su una zona di circa un centimetro quadrato. Durante tutto il trattamento paziente e medico devono indossare degli occhiali protettivi per evitare di danneggiare gli occhi con la luce laser. Già dalla prima seduta è possibile vedere risultati: dopo circa due settimana dalla sessione i peli in fase di crescita che sono stati trattati cadranno senza necessità di raderli. Non si tratta di risultati definitivi, dopo 6-8 settimane cominceranno a ricrescere più sottili e sarà il momento di effettuare una nuova sessione..Tra una seduta e la successiva è previsto un intervallo di 4-6 settimane, in ogni sessione si eliminano circa il 15-20% dei peli e il numero totale di sessioni varia da persona a persona. Non si tratta di una terapia dolorosa, solitamente si avverte un leggero pizzicore, simile a quello di una scossa; per le zone più delicate e le persone più sensibili al dolore è possibile applicare una crema anestetica qualche ora prima.

Controindicazioni e rischi

L’epilazione laser è una tecnica sicura che non presenta particolari controindicazioni, tuttavia ci sono dei piccoli accorgimenti di cui bisogna tener conto e per questo motivo si consiglia sempre di fare una prova su una piccola superficie del corpo, e così, vedere come reagisce la pelle al trattamento. La comparsa di eritemi è uno degli effetti collaterali più comuni in caso di un trattamento laser troppo forte e scompare entro pochi giorni. Dopo la seduta la zona può apparire arrossata e gonfia, ma il tutto scompare dopo qualche ora. Durante le settimane successive bisognerà evitare l’esposizione al sole che potrebbe provocare la comparsa di macchie scure iperpigmentate, si consiglia di applicare una crema ad alta protezione solare, soprattutto se la zona trattata è sul volto. Anche l’uso di alcuni farmaci orali, antibiotici e trattamenti ormonali uniti all’epilazione laser possono provocare macchie cutanee, perciò vanno sempre comunicati al medico. Per ultimo, nonostante non sia un trattamento invasivo, non è consigliabile durante la gravidanza o in caso di soggetti epilettici.

I pro e i contro dell’epilazione laser

I vantaggi dell’epilazione laser sono molti: si tratta di una depilazione pressoché indolore, riduce il diametro dei peli, la quantità e ne riduce la crescita sino a renderli invisibili ad occhio nudo. Seduta dopo seduta i peli crescono meno velocemente, ricomparendo solamente dopo mesi. Inoltre la pelle non viene stressata di continuo dalla rasatura della lametta o dalla ceretta, rimanendo liscia ed evitando fastidiose irritazioni, come la follicolite. Come già detto non si tratta di un metodo efficace per peli bianchi o poco pigmentati e dopo ogni seduta non è possibile esporsi al sole durante le quattro settimane successive.

Prezzi a partire dalle 100 alle 450 euro.

La tua salute inizia qui

Appuntamenti flessibili e cure urgenti.

Chiama — +39 351 55 36 973

4 + 7 =